Hai appena portato a casa il tuo bambino dall’ospedale. Ecco alcuni consigli pratici per aiutarti e renderti le cose più facili.

 

  1. Cambio del pannolino.

È ovvio che il bambino dovrà essere cambiato spesso, giorno e notte.

Quindi, il posto in cui gli cambi il pannolino deve essere dell’altezza giusta per te (pensa alla tua schiena) e con tutto l’equipaggiamento necessario a portata di mano.

Se pensi che avere il pannolino vicino (o sotto) il fasciatoio sia antiestetico, è possibile mettere i pannolini in una bella scatola di plastica, colorata o trasparente.

Se il tuo bagno è abbastanza grande, è sicuramente uno dei posti migliori per cambiare il tuo bambino. Altrimenti, qualsiasi tavolo può andar bene, purché sia ​​pratico. Devi essere in grado di raggiungere tutto quello che ti serve per il cambio con una mano.

Ricordati di posizionare un pattumiera a pedale vicino, perché se si maneggia il pannolino con una mano e si tiene il bambino con l’altro, solo il piede sarà libero per aprire la pattumiera!

 

2 Arredamento per la camera da letto – una parola chiave è “anticipare”.

Se stai allattando, pensa a mettere una poltrona nella stanza. La tua schiena ti ringrazierà.

Per quanto riguarda I vestiti, ti consigliamo di non comprare uno di quei guardaroba molto carini – e molto piccoli : Il tuo bambino crescerà rapidamente e presto non potrai più appenderci i vestiti. Un armadio “normale” sarà molto più utile.

Se si sceglie di acquistare una cassettiera, scegliete uno stile “neutro” (piuttosto che infantile) così potrai utilizzarlo in un’altra stanza in seguito.

 

3          Giocattoli e animali impagliati

Se il tuo bambino è fortunato avrà già ricevuto animali e giocattoli di peluche.

Fino a quando il bambino è abbastanza grande da giocarci, è sufficiente conservare i giocattoli in una scatola di plastica nell’armadio. Dovrebbe essere posizionata abbastanza in alto, ovviamente.

Per assicurarti che gli oggetti in pelouche non diventino troppo impolverati, e per far felici le persone che te li hanno dati, mettili in mostra alternativamente. Ad esempio: una settimana è l’elefante dello zio, la prossima settimana è l’orsacchiotto della nonna, e così via.

 

4- Abbigliamento e scarpe

4.1- Quando le cose diventano troppo piccole

Come genitori sentimentali, è molto difficile liberarsi del loro primo paio di scarpe, il loro primo pigiama, la loro pirma tutina da neonato, ecc. Ok allora: teniamoli e mettiamoli in una scatola con l’etichetta del nome del bambino.

Suggerimento: tieni una scatola nella parte inferiore dell’armadio di tuo figlio dove mettere scarpe e vestiti ancora in buone condizioni ma che non gli vanno più bene.

4.2- Quando le cose sono troppo grandi

E i vestiti e le scarpe che ti sono state data e che sono troppo grandi per il momento?

Conservali in una scatola che li proteggerà e che prenderai in mano due o tre volte l’anno per prendere quello che pensi sia giusto per tuo figlio per le prossime due stagioni.

In generale, quando sei nel dubbio, puoi seguire la ben nota regola : “per ogni cosa che entra, un’altra esce”. In altre parole, per ogni vestito nuovo che entra nel guardaroba, uno vecchio deve uscire. Solo così sarai sicuro di riuscire a chiudere sempre le porte dell’armadio.